Vini Piemontesi DOCG

Ecco i Vini Piemontesi DOCG: Gavi, Brachetto d’Acqui, Barbera del Monferrato Superiore, Dolcetto di Ovada Superiore.

Gavi DOCG:

Zona di produzione (11 comuni): Bosio, Capriata d’Orba, Carrosio, Francavilla Bisio, Gavi, Novi Ligure, Parodi Ligure, Pasturana, San Cristoforo, Serravalle Scrivia, Tassarolo.
Riconoscimento: D.O.C.G.: D.M. 29 luglio 1998; modificato dal D.M. 14 ottobre 2010 G. U. 258 del 4 novembre 2010.
Abbinamento: aperitivo, antipasti freddi, crostacei e frutti di mare, formaggi molli, minestre in brodo e tortellini di magro, preparazioni a base di uova.

Brachetto d’Acqui DOCG:

Zona di produzione: Il territorio dei comuni di Vesime, Cessole, Loazzolo, Bubbio, Monasterolo Bormida, Rocchetta Palafea, Montabone, Fontanile, Mombaruzzo, Maranzana, Quaranti, Castel Boglione, Castel Rocchero, Sessame, Castelletto Molina, Calamandrana, Cassinasco, Nizza Monferrato, Acqui Terme, Terzo, Bistagno, Alice Bel Cole, Strevi, Ricaldone, Cassine, Visone.
Riconoscimento: Precedentemente all’attuale disciplinare questo vino è stato riconosciuto DOC con DPR 13.08.1969 (G.U. 282 – 07.11.1969), successivamente è stato riconosciuto DOCG con DM 24.04.1996 (G.U. 132 – 07.06.1996), modificato con DM 28.02.2011 (G.U. 61 – 15.03.2011) e infine modificato con DM 30.11.2011 (Pubblicato sul sito ufficiale del Mipaaf Sezione Qualità e Sicurezza – Vini DOP e IGP)
Abbinamento: dolci e macedonie

Barbera del Monferrato Superiore DOCG:

Zona di produzione: 250 comuni dell’alto e del basso Monferrato. La zona di produzione delle uve atte alla produzione del vino a denominazione di origine controllata e garantita «Dolcetto di Ovada Superiore» o «Ovada» comprende l’intero territorio dei seguenti comuni: Ovada, Belforte Monferrato, Bosio, Capriata d’Orba, Carpeneto, Casaleggio Boiro, Cassinelle, Castelletto d’Orba, Cremolino, Lerma, Molare, Montaldeo, Montaldo Bormida, Mornese, Morsasco, Parodi Ligure, Prasco, Rocca Grimalda, San Cristoforo, Silvano d’Orba, Tagliolo Monferrato, Trisobbio.
Riconoscimento D.O.C: D.M. 26 luglio 2001; modificato con D.M 27 giugno 2008 – G.U. 158 del 08.07.2008″
Abbinamento: è un vino di buon corpo e gradevole acidità abbinabile a piatti di carne della tradizione piemontese.

Dolcetto di Ovada Superiore DOCG:

Zona di produzione: 22 Comuni dell’Alto Monferrato. La zona di produzione delle uve atte alla produzione del vino a denominazione di origine controllata e garantita «Dolcetto di Ovada Superiore» o «Ovada» comprende l’intero territorio dei seguenti comuni: Ovada, Belforte Monferrato, Bosio, Capriata d’Orba, Carpeneto, Casaleggio Boiro, Cassinelle, Castelletto d’Orba, Cremolino, Lerma, Molare, Montaldeo, Montaldo Bormida, Mornese, Morsasco, Parodi Ligure, Prasco, Rocca Grimalda, San Cristoforo, Silvano d’Orba, Tagliolo Monferrato, Trisobbio.
Riconoscimento D.O.C.G.: D.M. 17.09.2008 – G.U. n. 229 del 30.09.2008.
Abbinamento: è un vino atto ad essere consumato giovane, adatto per accompagnare primi, carni e formaggi. Per la tipologia riserva, suggeriamo l’abbinamento con piatti di carne tipici piemontesi.